In seguito al provvedimento del 30 aprile, è necessario memorizzare sulla fattura la data di ricezione, specie sul lato passivo, perché è la data corretta che assegna la competenza della fattura, e l'Agenzia delle Entrate ammette la possibilità che il tempo di elaborazione della fattura, da quando viene spedita a quando viene recapitata al destinatario può arrivare anche a 5 giorni.

Su Agyo è stato aggiunto un nuovo metadato della fattura, la "Data di ricezione" appunto; questa data è nota in maniera sincrona nel caso di fattura passiva, mentre nella fattura attiva verrà popolata in un momento successivo all'invio, quando viene consegnata da SDI la notifica di avvenuta consegna (che può essere, come detto, anche ritardata di 5 giorni)